L’impasse della Costa d’Avorio

Nella Costa d’Avorio situazione difficile, continua l’impasse politica provocata dal capo di stato uscente, Gbabo, perdente alle elezioni. Sconfitto dal rivale Ouattara forte della vittoria elettorale e dell’appoggio della comunità internazionale, Gbabo, è già stato protagonista della guerra civile che sconvolto il paese tra il 2002 ed il 2004, quando fu accusato di regime dittatoriale dall’allora avversario Soro. La strategia di Gbabo per il mantenimento del potere  è il temporeggiamento attraverso la richiesta dell’istituzione di una commissione di valutazione della crisi post elettorale comprendente le Nazioni Unite e dell’Unione Africana, peraltro organismi che riconoscono la vittoria di Outtara. Lo scenario induce preoccupazione nei vertici ONU, Ban Ki-moon ha espresso il timore che i caschi blu presenti nel paese vengano coinvolti in una situazione critica per la possibilità  di scontri tra le opposte fazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *